La fragilità dell’ambiente

LA FRAGILITÀ DELL’AMBIENTE

 

L’impiego diffuso di fonti esauribili produce gravi ripercussioni sulla salute e sull’ambiente. Centrali termoelettriche, fabbriche e autoveicoli emettono ossidi di azoto e anidride carbonica provocando piogge acide e danni all’apparato respiratorio. Gli autoveicoli emettono piombo, monossido di carbonio e idrocarburi che generano smog molto nocivo per la salute. Gli impianti refrigeranti e gli spray riducono lo strato di ozono stratosferico con conseguente aumento delle radiazioni ultraviolette. L’insieme di questi fattori provoca l’aumento medio della temperatura atmosferica dovuto ad un maggior effetto serra con una complessiva alterazione degli equilibri climatici.
Ogni progetto sostenibile dovrà prefiggersi la riduzione dell’inquinamento promuovendo il massimo risparmio energetico con l’applicazione diffusa di metodologie bioclimatiche.